martedì 10 maggio 2011

Bio delle autrici (BidibibodididiBu)

Nella realtà siamo Ari e Manù, due amiche di vecchia data (nel senso che ci conosciamo da quando i banchi di scuola erano ancora fatti di legno scheggiato e di verde linoleum), che si sono ritrovate in età adulta e scoperte vere e proprie anime gemelle. Certo, non è che siamo proprio uguali uguali eh, anzi, direi che per certi versi siamo come il diavolo e l’acqua santa ... che più diverse non si potrebbe!
Ari è prima di tutto una mamma speciale, di un bimbo altrettanto speciale (il piccolo Nico), e un’inguaribile animalara. In casa sua infatti razzolano allegramente, ad oggi, 5 gatti (in rigoroso ordine alfabetico: Aria, Bob, Gattino, Kira e Mish) e due cani (Cocca e Wingo). Vegan da circa un anno, vegetariana da quasi una decina, è un’educatrice in ambito psichiatrico, anche se sogna ad occhi aperti di mettere in piedi oggi una fattoria e domani una gastronomia vegan. Amante dei buoni libri, è dotata di una grande creatività che esterna nei più svariati ambiti che presuppongano in qualche modo l’uso delle mani (faceva anche karatè!); appassionata di ceramica raku e di giardinaggio (ha non solo il pollice, ma anche l’alluce verde!), è si insomma ci siamo capiti un vulcano di idee e quello che tocca lo rende speciale!

Manù invece di gatti ne ha solo due, o meglio, a livello di peso specifico farebbero pure tre: Zoe (dalla tracotante fisicità) e Flo, più contenuta nelle forme, ma furba come un furetto. Dopo un decennio dedicato alla ricerca e al mito della “carriera universitaria”, è approdata nell’editoria dove si occupa di ricerca fotografica. Vegana da quasi un anno e vegetariana da oltre 13, è una lettrice per così dire vorace. Ama la musica (da Brahms agli Iron Maiden) ed i film d’autore (si anche quelli pesantissimi, quelli russi di registi dai nomi impronunciabili). Il suo (poco) tempo libero lo dedica alle persone che ama e a saziare la sua sete di conoscenza e di altruismo. Adora spadellare per i suoi amici e veganizzare l’onnivoro diffidente (oltre che sensibilizzare il prossimo sulle tematiche legate all'ambiente e agli animali). La sua creatività va molto a ondate, ma quando le parte la vena creativa, ama restaurare mobili, ridare nuova vita a vecchi oggetti o rendere meno anonime alcune modernità (leggi mobili dell’Ikea). Sogna di sposare Cesare Cremonini, di diventare la migliore amica di David Sedaris e di accoccolarsi sul divano nelle fredde giornate invernali, sorseggiando una calda tazza di the, mentre David Bowie le prepara una cena vegan canticchiandole “Space oddity”. Fotografa a tempo perso, ama il buon vino e no, non potrebbe proprio vivere senza gelato.

1 commento:

  1. Manu sei un genio e ci stai dentro ancora meno di me!!!!!!
    <3

    RispondiElimina